Assicurazione sulla vita: come funziona e perché farla

assicurazioni vita

L’assicurazione vita consiste nel pagare un premio ad una compagnia assicurativa che consentirà all’assicurato di provvedere economicamente alla propria famiglia anche in caso di morte, invalidità permanente o perdita di autosufficienza. È un tipo di polizza consigliata per coloro che rappresentano l’unica fonte di reddito del proprio nucleo familiare, in questo modo potranno garantire un aiuto economico ai propri cari anche in caso di eventi estremi, e anche nei casi in cui vi sia un debito importante come mutuo o prestiti. Sarà così possibile ottenere la somma utile per rimborsare il debito.

Assicurazione vita, come funziona?

Le polizze vita possono essere stipulate sulla propria vita o su quella di una terza persona. Il premio può essere pagato mensilmente o ogni sei mesi o annualmente. Il costo dell’ assicurazione vita varia a seconda della compagnia e del tipo di copertura scelta, oppure in base al rischio che l’evento assicurato (morte, invalidità, ecc.) si verifichi. È consigliabile prima di sottoscriverla di leggere attentamente le clausole e di fare un confronto online dei preventivi.

Axa Tutta la Vita Genertel Ilife sono due esempi di compagnie che offrono questa assicurazione. Quest’ultima tutela te e i tuoi cari, è detraibile e flessibile, perché puoi scegliere la durata (da 5 a 25 anni) e il capitale da assicurare (fino a 500 mila euro). Così in caso di prematura scomparsa, i tuoi cari riceveranno la somma stabilita per poter affrontare il futuro con più serenità. Inserisci età, peso e altezza, durata e capitale per calcolare subito un preventivo gratuito.

Quali sono le tipologie di assicurazione vita?

  1. La polizza vita caso morte: stabilisce il versamento del denaro previsto nel contratto, ad uno o più familiari beneficiari, in caso di morte prematura dell’assicurato. Esiste caso morte temporanea o a vita intera. Nel primo caso il versamento della somma si verifica quando la scomparsa dell’assicurato avviene mentre la polizza è ancora in corso, nell’altro caso il capitale è versato dopo la morte del contraente, indipendentemente da quando essa avvenga.
  2. Polizza caso vita. Ti garantisce una serena vecchiaia, è una specie di pensione integrativa che consiste nell’investire in un piano di accumulo in modo da consolidare il risparmio e poterne disporre alla scadenza prestabilita.
  3. Polizza mista: assicura un individuo sia in caso di rischio morte che di rischio vita, cioè di grande longevità, rendendo disponibile un capitale o una rendita che copre entrambe le eventualità. Non solo, copre anche eventi di altro tipo, come invalidità, perdita del lavoro, infortuni o malattie.

Disdetta Polizza vita: come farla?

È possibile recedere dal contratto assicurativo entro 30 giorni con una lettera di recesso da inviare all’agenzia di assicurazione che provvederà a restituire eventualmente le somme già versate. Questo vale per polizze superiori ai 6 mesi. Invece, la disdetta può essere fatta in qualsiasi momento, scaricando l’apposito modulo presente all’interno dei diversi portali ufficiali delle compagnie assicurative, o attraverso una semplice lettera dove dovranno essere riportati i dati, il numero della polizza e la decisione di avvalersi del diritto di recesso (art. 11 del D.Lg. 174/1995).