Assicurazione computer portatile, quale scegliere?

Assicurazione computer portatile: perché assicurarlo?

Perché assicurare il computer portatile?

Furto, danni da caduta e liquidi…

Anche se siete soliti fare spesso un backup completo del vostro computer portatile, l’idea di perderlo o danneggiarlo non fa rabbrividire anche voi? Dati sensibili, progetti di lavoro, appunti, ricordi e in aggiunta la perdita di un dispositivo tecnologico che può costare anche 2000 euro! Questi sono i principali motivi che spingono sempre più persone a stipulare una assicurazione pc.

Fortunatamente, sempre più compagnie propongono un’assicurazione computer portatile, una polizza studiata ad hoc per coprire i costi di laptop persi, rubati o danneggiati.

Per assicurare il notebook vi verrà richiesta la seguente documentazione:
– dati personali
– marca e modello del dispositivo
– il numero seriale
– lo scontrino fiscale o la ricevuta d’acquisto.

Come per l’assicurazione di iPhone e tablet, spesso la polizza può essere attivata entro i primi mesi dall’acquisto del nuovo dispositivo andando quindi a sovrapporsi alla famosa ‘garanzia legale’ dei due anni prevista per legge a tutela dei consumatori (ma non per chi richiede la fattura con la partita I.V.A.).  La differenza basilare tra la garanzia e un’eventuale assicurazione aggiuntiva sta nel fatto che con la garanzia legale dovete dimostrare che il prodotto era ‘difettoso’ già al momento dell’acquisto anche se il problema si è manifestato/aggravato successivamente.
Un esempio:
– Se il computer portatile vi cade e subisce dei danni visibili non potete rifarvi sulla garanzia legale per la sostituzione ad esempio dello schermo
– Se il pulsante di accensione non risponde più ai comandi potete affermare che il prodotto ha un guasto che non avete causato voi e che sicuramente si tratta di un difetto che era presente dall’origine, cioè già da quando è uscito dalla fabbrica. In questo caso potete richiedere assistenza e far valere la garanzia legale.

Come scegliere l’assicurazione pc giusta?

La risposta è ‘dipende’.
Se siete soliti portare il vostro notebook sempre con voi, in auto e in metropolitana, e lavorate un po’ ovunque, dalla caffetteria in centro alla stazione del treno, l’assicurazione pc giusta potrebbe essere quella che vi tutela da un eventuale furto.
Se usate il computer portatile in casa o in ufficio, potrete optare per un’assicurazione contro i danni accidentali: cadute che ne danneggiato lo schermo e l’hardware, versamento di liquidi che mandano in tilt il sistema  con tanto di perdita di tutti i dati.

In ogni caso, leggete sempre attentamente le clausole perché spesso le condizioni delle polizze sono limitative e prevedono, ad esempio, il rimborso per furto solo in caso di attacco personale o effrazione, il pagamento di una franchigia per ogni singola riparazione richiesta.

Esempio assicurazione computer portatile: ASUS Kasko
è l’assicurazione offerta dalla casa madre per i computer portatili contro ogni tipo di danno accidentale quali cadute o altri urti, liquidi versati sul prodotto o al suo interno, picchi di alimentazioni o elettrica, rotture varie. L’assicurazione Kasko prevede nello specifico:
– la riparazione del PC portatile a seguito di danni accidentali
–  servizio di pick up & return a domicilio
Da notare però che per ogni singola riparazione  è richiesta una franchigia di 50 €!